San Gerolamo

24Gen10


Eccezion fatta per i libri sacri

«Ego enim non solum fateor, sed libera voce profiteor me in interpretatione Graecorum, absque scripturis sanctis, ubi et verborum ordo mysterium est, non verbum e verbo, sed sensum exprimere de sensu.»

˜

«Io non solo ammetto, ma proclamo a gran voce, che nella mia interpretazione dei greci, eccezion fatta per i libri sacri, dove anche l’ordine delle parole è mistero, non traggo parola da parola, ma senso da senso.»

Gerolamo, santo, Epistola 57 (ed. Hilberg, I, 503) a Pammachio. Liber de optimo genere interpretandi (ca. 390).


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: