Paolo Nori*

04Mag10

.

Cosa avrà pensato, quel traduttore lì?

«C’è un mio amico di Reggio Emilia che ha tradotto Beckett in dialetto reggiano. Ha tradotto un racconto che cominciava con l’espressione I was feeling awful. Che ritradotto in italiano dalla traduzione che ne ha fatto quel mio amico in dialetto reggiano suona così: Stavo male. Be’, c’è un traduttore italiano, che ha tradotto Beckett in italiano, quell’inizio lì, I was feeling awful, l’ha tradotto così: Avevo una tarantola di inquietudini in petto.
Ecco, io mi chiedo, Cosa avrà pensato, quel traduttore lì? Beckett ha preso il Nobel, deve aver pensato, non può mica scrivere Stavo male. Stavo male son capace tutti, di scriverlo. Beckett gli han dato anche il Nobel. Non può mica scrivere una cosa del genere. Ha preso anche il Nobel.»

“Comandano loro”, discorso su Letteratura e lingue inventate pronunciato a Testi & Contesti, Udine, 20 ottobre 2007.
* Paolo Nori sarà presente al Salone Internazionale del Libro di Torino con un Discorso sulla traduzione intitolato Sputare negli stivali. Per informazioni, cliccare qui.
** Paolo Nori ha un blog molto bello intitolato Paolo Nori.


No Responses Yet to “Paolo Nori*”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: